Carnia MOO

Carniamoo è un progetto che nasce dal risveglio digitale della Carnia promosso da Bit Generation, il progetto Interreg implementato dalla Cooperativa Itaca sul territorio, e rappresenta una concreta possibilità di mettere in luce la Carnia come destinazione turistica.

Siamo un territorio ricco e meraviglioso ma ancora inespresso dal punto di vista turistico e distante dalle destinazione turistiche montane più famose. 

E’ il momento di crescere e di cooperare perché solo tutti assieme, territorio, residenti e portatori di interesse, potremo riportare adeguati flussi turistici in Carnia e ricreare posti di lavoro in montagna.

Siamo aperti ad ogni collaborazione con gli Enti preposti al turismo mettendo a disposizione le nostre piattaforme e la nostra determinazione nell’affermazione della Carnia.

casa 4

CarniaMoo

Carniamoo è un progetto di Vinu Iaconissi e Davide Zanella.

Abbiamo vinto un contest ideato da Cooperativa ITACA, all'interno di un progetto europeo denominato "BIT GENERATION" dove la nostra idea è stata premiata in quanto vogliamo rilanciare il turismo in Carnia attraverso le tecnologie digitali.

Noi crediamo fermamente che tramite il turismo si possa ridare una identità alla Carnia riportando adeguati flussi di turisti sul nostro territorio, turisti interessati ad un turismo esperienziale in un territorio autentico.

Ogni operatore economico ha a disposizione un suo spazio dove presenterà la sua attività permettendo quindi al turista di prendere conoscenza con il territorio e, di conseguenza, con le attività che potrà esercitare durante la sua vacanza.

Il turista è al centro delle nostre attenzioni, il turista va informato sulle potenzialità del nostro territorio, nelle sue enormi sfaccettature, affinchè possa apprezzare la nostra realtà e quindi, tornando a casa, parlare della Carnia agli amici e parenti.

La Carnia merita di più, molto di più!

Questo sito è stato realizzato nell'ambito del progetto "BIT GENERATION
Promozione dell'accesso alla società dell'informazione in contesti montani",
finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma Interreg IV Italia – Austria.