Carnia MOO
Scopri La CARNIA
Tematiche Ambiente e Natura Arte e Cultura Ristorazione Ospitalità Relax e Benessere Servizi Shopping Sport

Pieve dei Santi Ilario e Taziano

Comune: Enemonzo

Tematica: Arte e Cultura

Categoria: Chiese

sesta tappa.cammino pievi.enemonzo
Coordinate: 46.4117, 12.8794

Da Villa Santina si segue la strada provinciale in direzione di Sappada fino alla fine del paese e, prima della curva, si devia a sinistra al bivio per Raveo. Superato il ponte sul Torrente Degano si prosegue verso destra fino poco oltre l’abitato di Esemon di Sopra e poi al vicino ponte sul Torrente Chiarzò (386 m, 30 min). Per la Pieve dei Santi Ilario e Taziano non esistono documenti sul periodo della sua istituzione. Sembra che essa risalga ai secoli XI-XII, al tempo dell’unione della chiesa di Enemonzo col Capitolo aquileiese dei Santi Felice e Fortunato. In quel periodo, cessate le invasioni ungare, il Patriarcato di Aquileia promosse infatti un programma di riorganizzazione delle Pievi. Della cura d'anime di occupava un Vicario del Capitolo di Aquileia, che risiedeva a Enemonzo e esplicava la funzione plebanale del capitolo stesso. Una convenzione del 12 febbraio 1457 previde, data l’ estensione del piviere, la nomina di un secondo Vicario.

Commenti


Per poter inserire dei commenti devi aver effettuato l'accesso
Questo sito è stato realizzato nell'ambito del progetto "BIT GENERATION
Promozione dell'accesso alla società dell'informazione in contesti montani",
finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma Interreg IV Italia – Austria.