Carnia MOO
Scopri La CARNIA
Tematiche Ambiente e Natura Arte e Cultura Ristorazione Ospitalità Relax e Benessere Servizi Shopping Sport

De Antoni Carnia

Comune: Comeglians

Tematica: Shopping

Categoria: Abbigliamento

4002_g
Coordinate: 46.5164, 12.8674

A Comeglians, in una prestigiosa villa di inizio ‘900, immersa nel verde di un ampio parco, si trova il laboratorio di Maria 
Teresa De Antoni, titolare dell’azienda artigiana “De Antoni Carnia”. La passione dedicata alla realizzazione di capi in lana, deriva da una tradizione di famiglia che si concretizza in attività vera e propria nel 1984 con l’apertura di un negozio di filati e lana. 
Sostenuta da un’esperienza ventennale, unita a tanta passione e amore per questo lavoro, Maria Teresa propone oggi le 
sue giacche in lana cotta, i gilè, i completi da donna e bambina e i fantasiosi arazzi. I tessuti sono morbidi e caldi, ottenuti 
con l’utilizzo di pregiati fili di lana quali il cachmere, l’angora e il mohair. Gli stessi vengono tessuti a telaio e 
successivamente bolliti in un rapporto corretto di acqua pura e temperatura costante, un procedimento del tutto naturale 
che prende il nome di follatura. Si ottiene così la lana cotta che, asciugata al sole e stirata con semplice ferro a vapore 
permette di ottenere un prodotto che offre, oltre al piacere di essere indossato anche un’eccellente protezione contro il 
vento, il freddo e l’umidità lasciando respirare liberamente la pelle. 
Nel segno della qualità e del calore “De Antoni Carnia” contraddistingue la sua produzione per la varietà dei modelli e una 
vasta gamma di colori. I capi proposti con fondi chiari o scuri sono arricchiti da ricami esclusivi realizzati interamente a 
mano; le accurate rifiniture danno ad ogni capo un valore di unicità che solo la tecnica artigianale può ancora garantire. 

Contatti
Indirizzo: Via Roma, 41
Telefono: Tel. 0433.60451
E-mail: dacarnia@hotmail.com
Web: http://www.deantonicarnia.com

Commenti


Per poter inserire dei commenti devi aver effettuato l'accesso
Questo sito è stato realizzato nell'ambito del progetto "BIT GENERATION
Promozione dell'accesso alla società dell'informazione in contesti montani",
finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma Interreg IV Italia – Austria.